I have a dream

Domenica 4 Agosto
Anfiteatro “Cosimo Taverniti” – Riace Superiore
ore 21

 

I HAVE A DREAM
Le parole che hanno cambiato la storia
di Gabriele Guidi e Ennio Speranza
regia Gabriele Guidi
con Ivano Marescotti

Quante volte le parole hanno contribuito a segnare un’epoca, svelando ideali e aspettative di intere generazioni? Quante volte un particolare momento storico viene ricordato grazie ad una frase o il frammento di un discorso che ha lasciato un segno indelebile? E quante volte ancora i grandi oratori hanno saputo accendere passioni civili individuando i traguardi sociali da conquistare trascinando milioni di persone? Le parole – alla pari degli eventi dunque – hanno inciso sulla storia; anzi, diventando esse stesse eventi, hanno contribuito a fare la storia.
“I HAVE A DREAM – Le parole che hanno cambiato la storia” è un atto unico dedicato ad alcuni dei più significativi discorsi pronunciati da individui che – in epoche diverse – hanno contribuito al corso dell’umanità. Da Demostene a Martin Luther King, passando per Pericle, Robespierre, Lady Astor, Ghandi, Kennedy, Churchill, Fidel Castro, Mandela e molti altri- fino ad Umberto Eco. Parole che, grazie alla straordinaria attualità delle tematiche affrontate (democrazia, identità etnica, ruolo delle donne, eccidi, intolleranza religiosa- ma anche arte e letteratura come strumenti di protezione dell’essere umano), consentono di rivivere eventi che appartengono alla memoria storica della collettività. Lo spettacolo, presentato in prima edizione al Festival Asti Teatro nel 2008 e poi replicato – su richiesta – in poche location importanti (Milano, Fondazione Teatro di Verdura; Vercelli, Teatro Civico; Solomeo, Fondazione Teatro Cucinelli; Roma Teatro Golden; Modica al Teatro Garibaldi ed altre-), fu interpretato a rotazione da vari artisti. “I HAVE A DREAM – Le parole che hanno cambiato la storia” torna in scena a distanza di quasi dieci anni aggiornato, rivisto.