Il traditore

Venerdi 2 Agosto
Anfiteatro “Cosimo Taverniti”
Riace Superiore
ore 22.30

IL TRADITORE
di Marco Bellocchio

con Pierfrancesco Favino, Maria Fernanda Cândido, Fabrizio Ferracane,
Luigi Lo Cascio, Fausto Russo Alesi, Alessio Praticò

Ospiti due dei protagonisti del film Fabrizio Ferracane e Alessio Praticò

Sicilia, anni Ottanta. È guerra aperta fra le cosche mafiose: i Corleonesi, capitanati da Totò Riina, sono intenti a far fuori le vecchie famiglie. Mentre il numero dei morti ammazzati sale come un contatore impazzito, Tommaso Buscetta, capo della Cosa Nostra vecchio stile, è rifugiato in Brasile, dove la polizia federale lo stana e lo riconsegna allo Stato italiano. Ad aspettarlo c’è il giudice Giovanni Falcone che vuole da lui una testimonianza indispensabile per smontare l’apparato criminale mafioso. E Buscetta decide di diventare “la prima gola profonda della mafia”. Il suo diretto avversario (almeno fino alla strage di Capaci) non è però Riina ma Pippo Calò, che è “passato al nemico” e non ha protetto i figli di Don Masino durante la sua assenza: è lui, secondo Buscetta, il vero traditore di questa storia di crimine e coscienza che ha segnato la Storia d’Italia e resta un dilemma etico senza univoca soluzione.

 

FABRIZIO FERRACANE

Fabrizio Ferracane nasce a Mazara del Vallo.
E’ un attore teatrale, televisivo e cinematografico italiano.
Ferracane esordisce al cinema diretto da Giuseppe Tornatore, nel film “Malèna” (2000) con Monica Belucci. Dopo la commedia “Andata e ritorno” (2003) di e con Alessandro Paci, prima di tornare sul grande schermo con il film drammatico “Ecovanavoce” (2012) di Tommaso Urciuolo, Ferracane lavora a lungo in televisione: la miniserie tv “Il capo dei capi” (2007); la serie “Squadra antimafia – Palermo oggi” (2010); “Il segreto dell’acqua” (2011).
Ferracane alterna cinema e televisione, partecipando a serie tv come “Il commissario Montalbano” (nel 2005 e nel 2018) e “Trust: Il rapimento Getty” (2018) e film come “Uno per tutti” (2015) di Mimmo Calopresti, “Dopo la guerra” (2017) di Annarita Zambrano, “L’ordine delle cose” (2017) di Andrea Segre, “La Terra Buona” (2018) di Emanuele Caruso.
Nel 2014, l’attore è tra i protagonisti del film “Anime nere”, grazie a cui riceve una nomination ai David di Donatello e ai Nastri d’argento come miglior attore (insieme ai compagni di set Marco Leonardi e Peppino Mazzotta). Nel 2019, Ferracane condivide un Nastro d’Argento come miglior attore non protagonista con Luigi Lo Cascio, con lui ne “Il traditore” (2019) di Marco Bellocchio.

ALESSIO PRATICO’
Nasce a Reggio Calabria.
Recita in numerosi spettacoli tra cui “Fratelli di Sangue” di Axel Hellstenius, “Un cappello di paglia di Firenze” di Eugène Labiche e Marc Michel e “Sogno di una notte di mezza estate” di William Shakespeare.
Nel 2013  avviene il suo debutto al cinema.
Il regista Filomarino lo sceglie per il ruolo di Remo Cantoni, nel film “Antonia”. Nel 2015 è Carlo Cosco, ex compagno della testimone di giustizia Lea Garofalo nel film “Lea” di Marco Tullio Giordana. Lo stesso anno interpreta uno dei protagonisti della fiction “Solo” per la regia di Michele Alhaique.
Porta avanti la sua carriera cinematografica e televisiva partecipando alla serie tv “The Young Pope” di Paolo Sorrentino.
Nel 2018 è uno dei protagonisti della serie tv “Il cacciatore” per la regia di Stefano Lodovichi e Davide Marengo, nel ruolo di Enzo Salvatore Brusca.
Lo stesso anno interpreta il ruolo di Salvo, uno dei protagonisti della serie tv “Il miracolo” di Niccolò Ammaniti. Successivamente recita nella serie “Trust” del premio Oscar Danny Boyle.

Nel 2019 fa parte del cast del film di Marco Bellocchio “Il traditore”, in concorso al Festival di Cannes.